Un giardino profumato: focalizzare su caprifoglio, gelsomino, arancio, osmanto…

Pubblicato il : 01 Luglio 20202 tempo di lettura minimo

Se siete appassionati di giardinaggio, è normale che ogni giorno vogliate aggiungere un piccolo tocco di originalità al vostro giardino. Qualunque sia la sua posizione, sia che si trovi sulla terrazza o davanti a casa vostra, potrete personalizzarla con alberi e piante che vi ispirano. Oggi, creare un giardino profumato è diventato molto trendy. Se anche voi volete regalarne un po’ alla vostra famiglia, è fondamentale conoscere i fiori più alla moda adatti al vostro stile. Per esempio, caprifoglio, gelsomino, rosa e arancio.

Evidenziare caprifoglio e aranci

Il caprifoglio è una pianta famosissima. I suoi fiori sono apprezzati per il loro colore e per il loro profumo unico. Ci sono molti tipi e forme. Sia che preferiate piante rampicanti o arbusti, assicuratevi solo che siano adatti alla posizione e allo stile del vostro giardino. Dovreste scegliere anche gli alberi di arancio. Gli aranci sono profumati. Allo stesso tempo, offrono un design molto più naturale e autentico per il vostro giardino. Inoltre, piantarli è la cosa più semplice da fare.

Per quale motivo optare per l’osmanto?

Avere un bel giardino dove rilassarsi con la famiglia ogni fine settimana, chi non se lo sogna? Avete l’opportunità perfetta per creare il vostro spazio verde. Tutto quello che dovete fare è piantare i fiori essenziali. In ogni caso, scegliete sempre foglie profumate. Ad esempio, è possibile scegliere l’osmanto. È un arbusto con bellissime foglie. Alcuni lo chiamano anche agrifoglio. In realtà, le foglie dell’osmanto sono pungenti e impressionanti. Il vantaggio di averne un po’ nel proprio giardino è anche il fatto che l’arbusto può essere potato in molte forme.

Piantare il gelsomino nel vostro giardino

Il gelsomino è indispensabile anche per un bel giardino. È una pianta rampicante con bellissimi fiori profumati. Poiché le piante possono arrampicarsi sul pergolato, il gelsomino è molto estetico. Vi permetterà di rendere il vostro giardino più naturale. Idealmente, tuttavia, è meglio piantarlo durante la stagione autunnale o anche in primavera. Se state piantando rose fuori casa, il gelsomino vi sarà utile. Il gelsomino e le rose sono sempre complementari. E durante la stagione della fioritura, è possibile tagliarne un po’ per creare un mazzo originale.

Il rosaio: perché è un valore sicuro per un bel giardino?
Osare usare i ciliegi giapponesi: per una parentesi poetica e sacra

Plan du site